Course Overview

Il processo di sterilizzazione si realizza in tutte le sue al fine di garantire la condizione in cui la sopravvivenza dei microrganismi è altamente improbabile. Una popolazione di oggetti è considerata sterile se un oggetto su un milione è contaminato. Un materiale viene definito sterile se il SAL (livello di sicurezza di sterilità) è inferiore a 10−6; cioè quando le probabilità di trovarvi un microrganismo sono inferiori ad una su un milione. Il processo di ricondizionemanto è composto dalle seguenti fasi: trasporto, decontaminazione, detersione e lavaggio, risciacquo, asciugatura, confezionamento, sterilizzazione tramite dispositivo (es. autoclave), tracciabilità, ed infine rimovimentazione/stoccaggio del materiale sterilizzato nel luogo dal cui è stato prelevato. Il processo di sterilizzazione, per poter risultare efficace, deve essere correttamente eseguito in ogni sua fase partendo, inoltre, dai requisiti strutturali del servizio di sterilizzazione fino ad arrivare alla conoscenza di aspetti normativi e tecnicoorganizzativi senza trascurare la conoscenza dei dispositivi medici riutilizzabili (in particolare lo strumentario chirurgico) utile per valutare la migliore tecnica di ricondizionamento e di riconfezionamento dei relativi set. L’operatore di centrale di sterilizzazione, alla luce delle competenze relative al proprio profilo professionale, riveste un ruolo ed una responsabilità differente che verranno presentate all’interno del corso. Partendo dall’evoluzione storica e normativa relativa al processo di ricondizionamento dei dispositivi medici riutilizzabili si affronteranno alcune tematiche di igiene indispensabili per la buona riuscita del processo. Si analizzeranno, successivamente, tutte le figure coinvolte nella sterilizzazione attraverso la conoscenza di specifiche competenze ed analisi di casi. Al fine di conoscere la totalità del processo di sterilizzazione verranno inoltre presentate le caratteristiche delle strutture sanitarie ed i relativi requisiti strutturali e logistici. Le successive lezioni spiegheranno le caratteristiche principali dei dispositivi medici e le loro specifiche funzionali relative al processo. Al termine della descrizione di tutte le fasi del processo di sterilizzazione verranno illustrate le modalità di manipolazione sicura e le diverse modalità di esecuzione con specifici esempi di controlli per ogni singola fase. L’importante attività di convalida sarà spiegata in ogni fase del processo così come sarà descritta la necessità di garantire la tracciabilità richiesta dalle norme senza dimenticare il miglioramento continuo che verrò presentato dai docenti in diverse sessioni specifiche.

Il corso di Alta Formazione destinato a tutti gli operatori coinvolti nel processo di sterilizzazione, ovvero a coloro che devono occuparsi della decontaminazione, disinfezione, sterilizzazione e controllo qualità dei processi; si propone di approfondire ed ampliare la loro formazione in modo tale da fornire lo sviluppo di diverse competenze ed abilità in riferimento alla sterilizzazione dei dispositivi medici riutilizzabili. Questo processo rappresenta uno dei punti cardini della prevenzione delle infezioni correlate all’assistenza (ICA), tema in continua evoluzione tecnologica e normativa. Garantire l’igiene e prevenire le infezioni è un compito importante e fondamentale nel settore della sanità e il personale impegnato in questo processo deve possedere specifiche competenze necessarie al buon esito di tutto il processo. II corso è destinato a formare e/o ampliare le competenze di qualsiasi figura professionale che si debba occupare in modo qualificato, responsabile ed aggiornato, della sterilizzazione dello strumentario e dei dispositivi medici riutilizzabili, sia all’interno di studi/ambulatori/centri medici, odontoiatrici e veterinari pubblici e privati, sia nelle strutture sanitarie e presso le centrali di sterilizzazione permettendogli, così, di conoscere ed attuare sistematicamente tutti i procedimenti di controllo di sterilità, predisponendo ed interpretando i parametri ed i valori per i controlli fisici di cui sono dotate le macchine sterilizzatrici essendo in grado, inoltre, di:

• conoscere l’uso e le procedure per i controlli chimici,

• comprendere la normativa di riferimento, i requisiti strutturali delle centrali di sterilizzazione e degli spazi appositi all’interno delle diverse strutture,

• riconoscere i dispositivi medici e la documentazione necessaria a favorire il corretto processo di ricondizionamento;

• comprendere ed utilizzare la normativa cogente in ambito di ricondizionamento dei dispositivi medici riutilizzabili,

• comprendere i diversi gradi di responsabilità dei diversi professionisti che operano all’interno della centrale di sterilizzazione;

• acquisire conoscenze ed abilità per lavorare ed operare all’interno di una centrale di sterilizzazione, essere in grado di rispondere alle esigenze organizzative dell’Azienda Ospedaliera all’interno della quale la centrale di sterilizzazione si colloca

Instructor

User Avatar

Centro Studi

0.0
0 Reviews
2 Students
245 Courses